La casa nel tempo18 Giu 2015, Santatecla Immobiliare

NewsDesign & Lifestyle


Immagine: La casa nel tempo

La casa è per tutti un bisogno e un diritto, un riparo dal mondo esterno, uno spazio in cui stare soli o stare insieme, un mezzo per esprimere la propria personalità, anche più intima.

Tutti i popoli hanno costruito case e le hanno costruite dappertutto: nel deserto, nella foresta, nelle grotte e in città. Costruzioni che a volte possono sembrare esagerate, ma che portano con sé una storia, un passato, una tradizione.

Dai grattacieli che sfiorano il cielo, alle capsule costruite con il legno, il popolo occidentale vanta una grande varietà di abitazioni che si adattano ad ogni esigenza. I nostri nuclei, autonomi o famigliari, hanno iniziato a prender forma intorno al IV secolo a.C., quando l’uomo ha iniziato a sentire la necessità di unirsi ai propri simili per dar vita a una progenie. In seguito, l’invenzione cha ha dato una svolta alla storia delle nostre abitazione è stata sicuramente il calcestruzzo armato o cemento, quel materiale cha ha permesso di costruire, in base al proprio rapporto e alle proprie necessitò, quella che oggi viene riconosciuta come la nostra casa.

La casa diventa così un immobile che noi stessi edifichiamo, vendiamo, compriamo, viviamo e cambiamo. Un “oggetto” che cerchiamo di adattare il più possibile a noi per esprimere la nostre personalità e rispondere alle nostre esigenze. Un “oggetto” che rappresenta il sogno di una vita e uno scopo da realizzare. Un “oggetto” di grande valore che ha creato un vero e proprio business intorno a sé e un mercato tra i più grandi e i più potenti dell’umanità, che muta a seconda del movimento finanziario, dato dalla composizione dei redditi familiari, dalla situazione patrimoniale e dalle condizioni di accesso al mercato.