Nuove regole nel campo dell’immobiliare. Sanzioni più severe per i mediatori immobiliari.13 Feb 2018, Santatecla Immobiliare

NewsMercato Immobiliare


Immagine: Nuove regole nel campo dell’immobiliare. Sanzioni più severe per i mediatori immobiliari.

Il nuovo decreto legge, che entrerà in vigore nei prossimi giorni e che ha ottenuto l’approvazione del senato e in breve anche quella della camera, vedrà come protagonisti, tutti i mediatori immobiliari abusivi. Le pene saranno più severe con sanzioni elevate e con la confisca dei beni utilizzati nell’esercizio dell’attività. Le multe scatteranno anche in presenza di una sola infrazione.

Nello specifico, la legge 3/2018 (articolo12) rende più pesanti le sanzioni per l’attività professionale, svolta abusivamente. Chiunque eserciti una professione senza esserne abilitato, viene punito con la reclusione da sei a tre anni e con una multa da 10 mila euro a 50 mila euro. Un’ inasprimento che interviene soprattutto sul lato economico per inibire i comportamenti illeciti di tutti gli agenti immobiliari.

Fino ad oggi, seconda la “vecchia” norma in vigore, la multa per gli abusivi varia da 103 a 516 euro e invece la pena di reclusione arriva ad un massimo di sei mesi.

Il segnale più incisivo, che passa con questa nuova normativa, è che continuando a svolgere l’attività professionale senza essere regolarmente iscritti al Rea, comporterà conseguenze sempre più gravi con il passare del tempo. Gli abusivi infatti, avranno una sola possibilità e, dopo essere incorsi nella prima sanzione amministrativa, rischieranno subito di subire gli aggravi penali previsti dalla modifica del Codice.

Quindi è davvero essenziale, qualificare questa professione e far percepire al legislatore l’importanza dei servizi offerti dalla categoria. Perché se i cittadini non hanno nessun tipo di problematiche, non solo la categoria si eleva, ma soprattutto diminuisce il contezioso in ambito immobiliare.