Il Museo dell’innocenza di Orham Pamuk a Milano: amore, musei e ispirazioni.18 Gen 2018, Santatecla Immobiliare

NewsNotizie su Milano


Immagine: Il Museo dell’innocenza di Orham Pamuk a Milano: amore, musei e ispirazioni.

Orhan Pamuk è uno scrittore, accademico e saggista turco, che ha ricevuto nel 2016 il Premio Nobel per la Letteraturea; primo autore turco a conseguire tale onorificenza I suoi romanzi, tradotti in più di quaranta lingue, sono spesso sospesi tra il fiabesco ed il reale, rispecchiando la Turchia di ieri e di oggi. Una delle sue opere più belle “il Museo dell’innocenza” ispirata al Museo Bagatti Valsecchi di Milano, con una mostra internazionale che porta da Instabul a Milano la celebre ed entusiasmante storia d’amore di Kemal e Fusun, protagonisti del romanzo omonimo, dove racconta che l’amore è fatta anche delle piccole cose che la ricordano: oggetti che diventano memoria di istanti unici e felici.

Dal 19 gennaio al 24 giugno 2018, in collaborazione con l’Accademia delle Belle Arti di Brera e grazie al sostegno della Regione Lombardia, sono esposte presso la casa del museo di Milano, ventinove vetrine, dove immagini e oggetti rappresentativi dalla forte capacità evocativa, narrano questa grande storia d’amore, facendo percepire al tempo stesso la magica atmosfera di Instanbul degli anni Settanta e Ottanta. Il percorso è arricchito da diverse installazioni video, dove vede protagonista la voce dello stesso Orhan Pamuk a raccontare il senso dell’opera e a illustrarne il legame con il Museo Bagatti Valsacchi. Allestimenti a cura dello studio Lissoni. La mostra crea così un museo nel museo, dando vita a un corto circuito Milano – Instanbul e realtà – finzione in cui il visitatore si trova a calcare le orme dello stesso Kemal. Tra gli sponsor Santa Tecla Immobiliare.