Assicurare casa: aumento di richieste16 Feb 2017, Santatecla Immobiliare

NewsMercato Immobiliare


Immagine: Assicurare casa: aumento di richieste

Tra la fine del 2016 e l’inizio del 2017 si è registrato un aumento del 18% delle richieste per le assicurazioni sulla casa.

Gli eventi climatici e sismici che hanno colpito l’Italia negli ultimi mesi hanno portato sempre più italiani a stipulare assicurazioni sulla casa, creando nel solo mese di agosto un aumento del 52% rispetto all’anno precedente. Il dato è interessante specialmente se si considera che fino allo scorso anno l’Italia risultava uno dei paesi europei con il minor numero di case assicurate (45% contro il 90% di paesi come il Regno Unito), pur essendo un paese fortemente soggetto a calamità naturali come terremoti, inondazioni e frane.

Nel momento in cui si acquista una nuova casa è giusto pensare a come proteggerla da qualsiasi tipo di danno, sia esso naturale o causato da terzi, prevenendo il tutto tramite un’assicurazione sulla casa. Ad oggi il mercato assicurativo prevede differenti tipi di polizze, altamente personalizzabili, per permettere ad ogni famiglia di assicurarsi su diverse tipologie di danni:

  • danni causati da calamità naturali (es. terremoti, alluvioni, frane)
  • danni causati da eventi atmosferici (es. pioggia, neve, trombe d’aria)
  • incendi causati da corto circuiti, riscaldamento, impianti difettosi
  • guasti dovuti a problemi dell’impianto elettrico o altri apparecchi
  • esplosioni e scoppi causati da fughe di gas
  • allagamenti o infiltrazioni causati da impianti idrici o altri apparecchi difettosi
  • atti vandalici e danni dovuti a terzi
  • furti di oggetti di valore
  • danni causati dalla presenza di animali domestici

Prima di firmare qualsiasi contratto è essenziale verificare che il documento citi tutti i danni che si vogliono andare a coprire, facendo anche attenzione alla parte che cita le garanzie escluse, per cui cioè non sono previsti risarcimenti di alcun tipo. Il prezzo della polizza assicurativa sulla casa può risultare quindi molto diverso da famiglia a famiglia a seconda delle opzioni scelte, partendo da quelle basilari agli extra, ovvero quelle tipologie di danni che si possono andare a coprire pagando una somma più alta.