Quando la casa sta un po’ stretta 12 Gen 2017, Santatecla Immobiliare

NewsDesign & Lifestyle


Immagine: Quando la casa sta un po’ stretta

Secondo l’ISTAT un italiano su quattro vive in case troppo piccole rispetto alla propria unità familiare, evidenziando una condizione di qualità dell’abitazione tra le ultime in Europa.

Nell’ultimo report dell’ISTAT sul Benessere equo e sostenibile una parte è stata dedicata alla qualità delle abitazioni degli italiani, portando alla luce un dato relativo al sovraffollamento nelle case: il 27,8% degli italiani risulta infatti vivere in immobili troppo stretti per il numero di persone che vi abitano. La percentuale del 27, 8% è il doppio rispetto alla media europea, ponendo l’Italia in una delle condizioni peggiori d’Europa, appena sopra i paesi dell’Est.

Secondo gli standard per vivere in un ambiente considerato non sovraffollato, una famiglia deve disporre di una stanza per una coppia, una stanza ogni due bambini e una stanza per ogni adulto. Spesso nel caso degli italiani questa situazione si verifica per due cause:

  • l’affitto: Le famiglie, attratte da prezzi favorevoli e considerando l’affitto una soluzione, rinunciano magari ad una stanza in più.

  • case da ristrutturare: Davanti ai costi per cambiare la disposizione dei muri, le famiglie decidono di mantenere stanze in meno per non affrontare altre spese.

Il report ISTAT ha messo in luce questo dato negativo, accompagnandolo però con una percentuale decisamente in ribasso di italiani che lamentano problemi strutturali (quali problemi con infissi, infiltrazioni e umidità) o poca luminosità nei propri immobili.

Esempi di immobili con più camere: